Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2012

A CAVAL DONATO, CI VUOLE LA DENTIERA

Certo, si cerca anche di farsi andare bene i piccoli orrori natalizi, e di non prendere a male certi messaggi subliminali (tipo: perché questo proliferare di saponette e bagnoschiumi natalizi? Puzzo?...nel dubbio, ringrazio, sono soldi che posso risparmiare nelle spese quotidiane). Però ci sono delle cose che lasciano dei dubbi sulla sanità mentale altrui, degli orrori impacchettati che fanno scadere nell’infamia.
Tipo:
…ma quale odio ti anima nei miei confronti? Perché mi devi regalare queste schifezze che già dalla confezione sembrano usciti dalla guerra in Bosnia? Con un’etichetta “made in PRC” a decorare le pancione ipercolorate di ogni papera? E dove posso metterle secondo te, visto che da sole occupano una mensola? Ma non è meglio una bella saponetta? Spendi poco e almeno è utile. La cosa che mi fa rimanere peggio è che arrivano da Iron Ass, che mi conosce bene… Cerco di soprassedere e di interrogarmi su come utilizzarle…come spaventa passeri in giardino, magari?

NATALE 2: NANI COMMERCIALI

“Nano Grande, e se Babbo Natale vi avesse portato dei libri?” “Oh no! E che me ne faccio?” “Li leggi, ovvio! E poi mica si parla di libri da grandi…che ne so, Pinocchio non ti piacerebbe?” Interviene Nano Piccolo: “Son sempre le solite storie però: Anzo e Greta, Cappuccino Rosso…” Credo che il prossimo anno sarà il caso di pensare davvero a dei libri, ci vuole un ripassino!

AUGURI!!!

BABBO NATALE, ASSUMIMI

Regalo genitori: fatto. Cognati: pure. Nipoti: sabato, giornata dedicata. Amici: pensati. Colleghi: anche. Parenti acquisiti: cartoline spedite a quelli lontani, pacchetti acquistati per quelli vicini (nonostante un Mr T alquanto refrattario). Ho preso anche la scorta scatolette per il Miciosauro, da impacchettare con campanellini che possa far tintinnare sotto l’albero. Praticamente, mi resta solo da travestirmi da Elfo verde…e sono pronta al secondo lavoro.

VENUTO AL MONDO

Aiutavo un collega con un lavoro di comparazione su diversi servizi marketing. Ci imbattiamo così nella pubblicità di “Venuto al Mondo”. “Ah sì…ora è uscito il film”, dico io. “E’ il libro più bello che abbia mai letto”, soggiunge lui, un po’ malinconico. Alla sera, su FB, leggo un commento simile di Bella, che dopo qualche mia domanda, si offre di prestarmelo. Ecco, dopo due settimane, posso dirlo anche io. E’ uno dei libri più belli che abbia mai visto. Straziante. Spiazzante. Stupendo. Dov’ero io, quando Sarajevo veniva straziata? Eppure ero lì, ad un piccolo mare di distanza. Non ero una bambina, ero già adolescente…eppure, non ricordo nulla. Ecco perché è un libro prezioso. Perché ti ricorda non solo cos’è stata quella guerra, ma anche cos’è l’amore, quello vero. Libro che metterei come OBBLIGATORIO da leggersi, prima della maternità.

TRENORD: SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO

Sembrava un lunedì qualunque, d’una settimana qualunque. E invece no. Invece era il lunedì del’Armageddon di Trenord. Nella piccola stazione near Inculonia, il tabellone luminoso segna una cancellazione. Poi un’altra, e un’altra ancora. Su sette treni previsti, sei vengono cancellati: sul superstite, si viaggia pigiati a mo’ di carrobestiame, in clamoroso ritardo. Ma che è successo? Lo scopriamo solo sui social network: Trenord ha acquistato un programma informatico per la gestione dei turni dei capotreni, che ha messo in opera (senza test) lo stesso giorno in cui è entrato in vigore il nuovo orario treni: 60 nuove corse e una nuova linea ferroviaria. Poi, guarda che strano, qualcosa è andato storto. Tipo, che si perdevano il personale. Già m’immagino la scena nell’ufficio Personale di Trenord “Ehi, ma Peppino oggi non doveva iniziare il turno a Novara alle 15?” “No, il nuovo software l’ha spedito a Pavia alle 14.30?” “Ah…e dici che non ce la fa a fare anche Novara alle 15?”…”Boh…c…

IL FIGONE DEL MESE: IAN SOMERHALDER

Festeggiamo alla grande il ritorno de “il diario del vampiro”: la terza serie viene messa in onda ogni mercoledì…dopo mezzanotte (con calma eh?). Serie che, oltre a piacermi per la trama, si distingue per la rara figosità dei protagonisti Stefan e Damon Salvatore, i vampiri del titolo (per una volta, vampiri e non vampirla). Per una volta, assolutamente a pari merito fra le mie preferenze entrambi gli attori. Però lui…
Lo seguivo dai tempi di “Lost”, prima serie. Bellerrimo. Ho tanto sofferto per la sua triste dipartita!
Poi venne “il diario del vampiro”, ed eccolo nei panni del feroce Damon. Che gnocco, ragazzi. Per questo mi viene decisamente da eleggerlo “Figone del mese! December Ediscion” …mese particolarmente onorifico, perché anche noi vorremmo trovarcelo disteso tra i pacchi di Natale…

AMAREZZE

Novità all’AAD. Se ne va il Direttore Compiacione, sostituito da Meganoide, meglio nota come la Cocca di Francisco Franco il super mega direttore galattico. Colleghi pronti al suicidio: anche Merdevole Matrigna rischia il posto visto che in passato ha avuto problemi con Meganoide. I colleghi in questione, da sempre protetti da MM, temono di perdere i propri vantaggi. Io, personalmente, me ne strabatto. Nella piramide alimentare sono plancton...e resto plancton. Quindi dov'è il problema? Però oggi è successa una cosa che mi ha colpita. Una collega con cui non sono in grandissima confidenza (anche se ci conosciamo da tanto) s'è fermata a chiacchierare con me e Scrausy. "Beate voi che ridete sempre tra voi...io invece qui..." L'occhio le si è fatto pericolosamente lucido, fino a traboccare di lacrime nel dirmi che ormai non ce la fa più, ogni sera esce alle nove senza avere il minimo tornaconto (gli straordinari non ce li pagano più causa crisi. Peccato che siamo u…

OBEJ OBEJ: CIAO GIULIANO!

Il periodo prenatalizio, per milanesi DOC e satellitari, vuol dire la tradizione antichissima degli Obej Obej. (No, non ho l’Alzheimer, ma è l’argomento che è il medesimo). Ed ecco perché io e Mr T, in passeggiata tra le bancarelle, ci imbattiamo nel più milanes de tuc i milanes: il Sindacone Giuliano Pisapia. Mr T: “Ehi guarda là!” Proletarina: “ Oh ma è…è…ciao Giuliano!” Ciao. Giuliano. Ciao Giuliano. Ma chi è, mio fratello??? Ma perché l’emozione mi rende il cervello spongiforme? Pisapia alza gli occhi perplesso, abbozza un sorriso stirato, abbassa gli occhi, mostra gli acquisti, stringe mani, fila via. Secondo me m’ha scambiato per Glenn Close in “Attrazione Fatale”. Che figuraaaa!

evviva i sentimenti antichi

Per noi, che in Italia sopportiamo senza alzare la testa, come buoi legati al gioco, vaKK@te come • Ruby è la nipotina di Moubarak • Lo spread non esiste • Il lavoro non c’è e la colpa è della sinistra • Conflitto d’interessi? Quale conflitto d’interessi? • Il PdL fa le primarie, anzi no. Anzi sì, anzi no. Anzi sì, anzi no. Anzi sì, anzi…famo che mi candido io visto che ho già perso un paio di processi e mi sa che al prossimo la galera me tocca • Ruby è brutta e puzza • Ruby è autistica e mente in modo coatto • Faccio un passo indietro per salvare l’Italia , oppure • Faccio un passo avanti per salvare l’Italia • Il governo Monti deve dimettersi, perché cos’è ‘sta fantasia che adesso facciamo un disegno di legge e niente più inquisiti in Parlamento?? (che si sa, se hai precedenti non ti fanno adottare un bambino o trovare lavoro, uno deve pur tenersi occupato e quindi cosa di meglio del mestiere più onorevole in Italia…il parlamentare) • Enzo Biagi in tele NO, che mi sputt@na con gar…

OBEJ OBEJ: SO VINTAGE

Il periodo prenatalizio, per milanesi DOC e satellitari, vuol dire la tradizione antichissima degli Obej Obej. E capisco di essere davvero antica anche io, perché ho visto le Barbie identiche a quelle della mia infanzia sulla bancarella dell’antiquariato.


PS, idea imprenditoriale per il futuro. Tu, o paninaro milanese col camion, ascoltami. Non ho potuto far 3 passi di seguito col mio bicchierone di tea fumante in mano, senza che mi bloccassero orde di passanti per chiedere: “ehi, ma è vin brulé?”. Dam a tra’ (ndt “dammi retta”): tavernello, chiodi di garofano e il conto corrente impenna!

dalla mia finestra, sabato mattina

DISCENDERE IN CAMPO O DISCENDERE IN FB?

Mr T è amico della MaryStar Gelmini su FB. Non chiedetemi perché, sono i misteri del cervello maschile. L’ho scoperto solo ieri, quando… “Ehi Proletarina…vieni a leggere cosa ha scritto la Gelmini su FB…” “…com’è che la Gelmini è tua amica su FB???”, strabuzzo gli occhi mentre mi chino a leggere da sopra la sua spalla l’ultima cavolata scritta dai berlusconiani rappresentati da questa segaligna con gli occhiali da Rottermeier. “la discesa in campo di berlusconi è un’opportunità” titola MSG dalla sua bacheca. Vi risparmio il coro di insulti che  hanno replicato l’impossibile a riferirsi a questo status. Riporto solo il lapidario commento di Mr T. “Ma anche no.” Lapidario, elegante, definitivo …ecco, se non l’avessi già sposato, lo rifarei.

PASTA, CECI E SOGNI

Oops I did it again. Ho cucinato pasta e ceci, e sono andata a dormire come nulla fosse. Sono stata funestata da orribili sogni quali: ·Merdevole Matrigna che cerca di togliermi due giorni di ferie senza pagarmeli ·Donne  incinte che mi inseguono con il pancione all’arrembaggio (sto leggendo con notevole difficoltà psicologica “Venuto al mondo” della Mazzantini) ·Campi innevati a gogò Chi mi salva, nel sogno, è Roswell, che apre una botola nel terreno e mi fa entrare nella tana di un Hobbit. Mi sono svegliata sudata e con la consapevolezza di avervi taciuto fino a oggi un particolare inquietante e significativo: Roswell nella realtà è pettinato come Morgan.

32 anni fa.

IL KEN IN CRISI